Ode al corvo

Oltre il velo dell’illusione, oltre alla coltre di pensieri che la mente costantemente crea, in quell’ abisso vola il corvo, in quel nero di stelle che è pura innocenza nella prima notte dell’esistenza. Da quell’abisso tutto ha avuto origine; da quel vuoto tutto è stato creato nella pura innocenza di un pensiero auto generato, nella pura innocenza che è gioia immensa. Vola il corvo in questa notte stellata. In questa notte magica, il corvo ti invita a volare sulle sue nere piume, per sentire l’ebbrezza dell’ignoto dove nessun pensiero è presente ma solo la gioia dell’Essere, nel vuoto della notte, che crea se stessa. Il corvo ti invita a sentire la magia del momento presente, perché nel vuoto è il potere della creazione; attimo dopo attimo ogni cosa viene generata e ricreata dal vuoto della notte. La magia della vita è pura innocenza, nella quale accadono i miracoli, oltre qualsiasi aspettativa…e c’è una gioia incommensurabile nel volare con il corvo nell’ignoto, per percepire la magia della vita che crea se stessa istante dopo istante. In questo ignoto vuole condurti il corvo, affinché tu possa sentire l’ebbrezza dell’Essere.

Il corvo invita ad essere presenti nel qui e ora, perché l’ignoto è la vera fonte di ogni creazione. Diventa amico dell’ignoto, volando col corvo; e allora si apriranno i sentieri di mille meraviglie, dove tu sei l’araldo che annuncia la bellezza dei lidi invisitati. In questo ignoto è la meraviglia dell’Essere, e il corvo ti invita a volare con lui nel momento presente, sentendo l’ignoto come la vera forza creativa insita nell’Essere. Nell’ignoto è la potenza del momento presente, dal quale scaturiscono infiniti mondi. La mente non può comprendere e si deve arrendere di fronte alla magnificenza dell’ignoto, che risplende nella regalità della notte. Nella notte sovrana, il corvo innalza il suo canto, che dischiude le meraviglie dei sette regni. Il corvo è il guardiano delle porte e delle soglie dimensionali e lui può condurti d’ innanzi al segreto. L’ignoto risuona come un canto antico, che la tua coscienza conosce da tempo immemorabile. Ascolta allora la voce del corvo, che parla all’ ignoto che è in te e risveglia quella scintilla, che sorge dal nero abisso, che la notte sovrana da sempre custodisce.

Guido

Animali e numeri

Lupo è un numero 1

Cercando un collegamento simbolico tra animali e numeri, potremmo dire senza ombra di dubbio che il lupo è un numero 1…

Se sei nato il giorno 1, 10 , 19, o 28, il lupo potrebbe essere un tuo animale totem. Lo stesso discorso vale se la somma completa e ridotta della tua data di nascita è 1.

Valenze simboliche del lupo come animale totem

.  (Raggiungere gli obiettivi con strategia e perseveranza, insegnare agli altri)

.  Stabilire una connessione col proprio leader interno

.  Migliorarsi continuamente, resistendo e affrontando le sfide della vita

.  Insegnare, trasmettendo agli altri le proprie esperienze

.  Difendere i propri confini

.  Bilanciare individualismo e senso di appartenenza alla famiglia e al gruppo

.  Restare fedeli a chi si ama

.  Abilità nella comunicazione

Poteri del lupo:

Il lupo è l’antenato degli uomini, degli antichi guerrieri che apprendendo la sua
strategia e la sua tattica di lotta, soggiogarono l’intero continente,
sbaragliando armate dieci volte più grandi e potenti. Il lupo è maestro e dio
della guerra, spirito protettore.

Lupo:
automiglioramento  tramite le sfide della
vita, Egli è un anima che vuole essere di servizio agli altri e, quindi, sceglierà una
professione, che sarà in allineamento con questo principio.

Il lupo tende a legarsi profondamente e sceglie un compagno
per la vita, ma se non lo trova allora rimane un lupo solitario e si dedicherà
agli amici o alla famiglia di origine.

Per sapere di più sulla numerologia, visita il mio sito:

www.numerologia-archetipi.it

o il blog:

www.numerologia.wordpress.com